Archive for febbraio 2008

Bestiario sanremese

28 febbraio, 2008

“Il mio amico cerca un nuovo fidanzato
Perché l’altro già da un pezzo l’ha tradito
Dorme spesso accanto a me dentro al mio letto
E si lascia accarezzare come un gatto”
AT

“Ho regalato ad una figlia il mio cognome e da allora
è la cosa più importante perché ora sono a metà
di una vita incoerente che un po’ toglie e un po’ dà
ma lontano dalla meta va…”
LT

“Scivola via
Come una foglia sul fiume
Come acqua che
Sgocciola giù dalle piume”
MZ

“E un po’ mi butto via
E non ci credo più
Chi può tirarmi su
Solo tu
Tu che sei grande…grande
Un piccolo universo
In cui io non mi sento perso”
PM

“Ma tu adesso con chi sei
Ci sto provando a dare un senso
Ma quale senso se poi ci penso
Che non ti ho dato mai abbastanza”
TC

“Ho sempre pensato
Quando avrò questo sarò saziato
Ma poi avevo questo…ed era lo stesso
Ho sempre pensato
Troverò il mare e sarò bagnato
Il mare ho trovato… ma nulla è cambiato… nulla”
FT

Annunci

Un anno di …

21 febbraio, 2008

Un anno di cazzeggio, un anno di pensieri, un anno di questacasa. Un anno fa nasceva questo posto. Poco virtuale, molto reale. Senza fronzoli e senza paillettes, vogliamo ricordarlo e festeggiarlo. Ogni tanto ci interroghiamo sulla natura di questo blog. Sicuramente un blog strano, con una matrice e un senso abbastanza diversi rispetto alla stragrande maggioranza dei blog. Un luogo di ritrovo di amici, un’appendice on line della casa, un’altra stanza con una bacheca dove poter appiccicare i propri pensieri sottoponendoli al giudizio (consiglio) degli amici. Prima di confrontarsi con loro dal vivo. Non ci interessa metterci in mostra, non ci interessa far vedere come siamo (molto) belli o quanto (poco) sappiamo scrivere. Siamo persone normali, semplici, che insieme riescono a fare delle cose belle e superare le difficolta’ quotidiane. Questo grazie alla comunità; la nostra, la vostra. Dove noi stiamo bene, gli amici si divertono e tutti gli altri possano entrare e uscire quando vogliono. I “benvenuto” come gli “arrivederci” sono sempre accompagnati da un bel sorriso e non si negano a nessuno… come un piatto di pennette all’arrabbiata o una birra al “nostro” pub preferito 🙂

You_Chicche….

18 febbraio, 2008

Titolo: Ancora corre…

Titolo: Ahhhhhh

ps. segnalaci altri video divertenti 🙂

Oggi voglio stare spento…

15 febbraio, 2008

vasco.jpg 

”Guarda

guarda là…

guarda la città…”.

Oggi odio la ”Città”, odio la Senna, odio la Torre Eiffel, odio les Champs Elisèe…

…”Oggi voglio stare spenta”, perchè Parigi ce lo ha messo due volte nel culo!!!!      😦

parigi.jpg

In volo per Parigi…

14 febbraio, 2008

ronaldo991.jpg

No, no. Io e Mukka siamo ancora a Roma. È presto per partire. In volo per Parigi adesso c’è Ronaldo. In volo verso un’altra operazione da dentro o fuori. La carriera ancora in bilico. Un altro ginocchio sfasciato sotto il peso dei suoi chili. Tanti, troppi. Milan-Livorno: una partita d’importanza relativa. Un po’ come otto anni fa, quel Lazio-Inter di Coppa Italia, quando entrò reduce da un infortunio e si fece male dopo pochi minuti. Stessa zona, stesso infortunio, l’altro ginocchio in frantumi. Quella sera mancava mezzora alla fine della partita. Scese il gelo all’Olimpico, come ieri sera a San Siro. Ricordo ancora, nitide, le urla di dolore. E la decisione, senza discutere. Un cenno e via dallo stadio in silenzio. Arrivati a casa la partita non era ancora finita. Il vero Ronaldo, sì.

Non so perché mi sono innamorato di Ronaldo. Una di quelle cose inspiegabili. Non ha mai giocato con la mia squadra (servivano troppi soldi!). Non sono mai stato barcelonista, né madridista, né interista, né milanista. Ma Ronaldo non potevi non amarlo. Quel sorriso, quei dentoni, quelle serpentine ubriacanti. Senza gli arbitri offesi da cecità dilagante, avrebbe vinto da solo uno scudetto con l’Inter nell’anno di Simoni. Senza il cocktail misterioso di medicinali avrebbe vinto da solo il Mondiale ’98. In pratica quello che fece nel 2002. Il primo campione globale, un mostro di marketing, il più forte dai tempi di San Diego. Anche adesso da fermo faceva paura a tutti.

E allora per una volta, solo per una volta, fatemi essere d’accordo col trapassato, passato e futuro premier: “Oggi va ad operarsi, a 31 anni è ancora giovane, penso possa ritornare dopo qualche mese di recupero il campione che conosciamo, questo è l’augurio di tutti gli sportivi“.

Forza Fenomeno…