Archive for settembre 2007

Party Room Opening Event

30 settembre, 2007

seadas.jpg

La Party Room ha ufficialmente aperto i battenti al pubblico con una cena di pesce, rapidamente trasformatasi in buffet per la folta presenza di avventori. Una giornata di passione aperta intorno alle 18.30 con l’arrivo dei primi ospiti, naturalmente cucinanti. Political Maniac e The Rethor inaugurano la sfilata, recando seco whiskey, rum, olio e taralli salentini. Intanto Mukka è già alle prese con la lunga, complessa e meticolosa preparazione delle seadas. Una prima volta con coefficiente di difficoltà altissimo per la presenza censoria di W4lls, poco propenso ad accettare violazioni alla purezza della ricetta sarda 100%.

Mentre l’Inter nella SkyRoom surclassa la Roma, sale l’attesa per la decisiva sfida ai cornamusari in kilt del rugby. Ed ecco allora l’arrivo di W4lls e Stanley in atteggiamento da combattimento. Intanto LaCucina è in piena attività. Pulite cozze e vongole, bollito il polipo, il cous cous di pesce è quasi pronto. Le acciughe marinate sapientemente da Pol Man, mentre la prima bottiglia di Sauvignon del Collio è già un ricordo.

L’emicrania è un brutto cliente. Br4d ko subito a ridosso dell’apertura del buffet, steso sul letto mentre l’Italia del rugby rinuncia ancora una volta ad entrare nella storia di questo sport. Intanto Mukka ha già preparato un fantastico risotto salmone e scorza di limone. E The Rethor è impaziente di saltare i suoi gamberoni al whiskey. Gasperino e consorte cominciano a chiedersi se l’emicrania di Br4d è attribuibile alla presenza di Tiz. Ma vengono rassicurati quando Br4d con scatto felino si rianima e si aggrappa ai resti del buffet, mentre Paul incalza le vivande a ritmo da competizione.

Alla fine il momento dolce con le cialde e il cioccolato fuso, il tronchetto di nonna Carla e le seadas. Riuscite solo a metà. Zibibbo e Amaro del Capo per chiudere in bellezza. Con brindisi per The Rethor e il suo primo libro di poesie appena pubblicato (presto sul blog), per Stanley che lunedì ricomincia in un nuovo studio, per Pol Man, in cerca di un futuro, per W4lls in cerca di donne 🙂 , per Paul il notaro e per tutti quelli che che ci vengono a trovare…

P.S.: e ora andiamo a mangiare i resti!

^_^ non tradire mai…

28 settembre, 2007

La moglie torna a casa all’improvviso e trova il marito a letto con un’altra. Approfittando della sorpresa lo immobilizza, riesce a portarlo in garage, e gli blocca il pisello dentro una morsa, chiusa con un lucchetto. Poi va in cucina e torna con il coltellaccio da macellaio.
– Ehi, che fai, non vorrai mica tagliarmelo?!?
– No, caro, te lo taglierai da solo, perche’ sto per dare fuoco al garage…

Fedele W4lls

Una maglietta rossa per la Birmania

27 settembre, 2007

“In tutto il mondo, venerdì 28”
“Una maglietta o un nastro rosso in sostegno della Birmania. E’ la parola d’ordine che corre sui blog e sui cellulari, una catena di sms per un gesto di solidarietà a favore dei monaci buddisti e del popolo birmano. “In support of our incredibly brave friends in Burma: may all people
around the world wear a red shirt on Friday, September 28. Please forward!”

E’ una guerra/rivolta dei poveri… non c’e’ il petrolio di mezzo. Riusciranno le catene di solidarieta’ a fermare le pallottole? Roma “chiaccherona” è sempre in prima linea; oggi alle 18.30 sit-in in Campidoglio di solidarietà alla rivolta dei monaci birmani.

La t’shirt della ecko è pronta.

Miss Italia

25 settembre, 2007

Miss Italia è veneta. Miss Italia è orfana di padre. Miss Italia ha una mamma-coraggio che ha allevato 4-5 figlie. Miss Italia è magrolina, al limite dell’indecenza. Miss Italia è la classica “ragazza della porta accanto”. Un modo come un altro per dire che ce n’erano di migliori. Decisamente. 

In questo tripudio di figa italica, ancora ci si interroga se inquadrare il b-side delle miss (un modo nobile e vinilico di definire il culo delle numerate di Salsomaggiore). Mentre negli altri programmi, intanto, si sbandiera il filo interdentale travestito da mutanda. Intanto che Mike Bongiorno e Loretta Goggi, ormai palesemente incapaci di intendere e di volere, si chiedono se chiamare prima la 001 o la 046, sul palco di Miss Italia succede di tutto. Ragazza infuriate contro il fischiettare di giurati poco sobri e decisamente arrapati. Tenere fanciulle innocenti, pronte a qualsiasi cosa pur di arrivare (ma dove poi?), contestano la misurazione del giro-vita con il metro. I fotografi invadono il palco a caccia di uno scatto per il giornale del giorno dopo.

In questa Champions League dell’anti-femminismo, dove una leggera protuberanza tettifera viene considerata come il peggiore dei mali, per fortuna la dotta e sapiente Palombelli ci sottolinea il cuore e l’intelligenza critica delle miss. Meno male: non se n’era accorto nessuno. E mentre l’ineffabile Loretta Goggi continua ad augurarci “Buona Vita” (ma che cazzo significa?) anziché l’agognata buona notte. Mentre la nostra paladina calabra, nonché cessa, Maria Misericordia (impossibile diventare Miss Italia con quel nome) viene eliminata. Mentre Ramazzotti ulula come al solito sul palco.

Mentre succede tutto questo, intanto Oliviero Toscani sforna un’altra campagna delle sue. Stavolta è per un marchio di abbigliamento. E senza metro per misurare il girovita.

Party/Dining Room

20 settembre, 2007

img00319.jpg

Numero zero ieri sera per la Party & Dining Room, il nostro nuovo locale per cene popolose e feste in overbooking, con vista panoramica e balcone fumatori. Proprietà, supervisione artistica e culinaria obviously a cura di Mukka. Oh yes. Ci siamo limitati a un numero basso di commensali per testare le reali capacità d’accoglienza dell’ex Lavanderia. L’impatto è stato buono. Certo ci sarà da limare qualcosa nell’arredamento (già workinprogress con la comparsa dal nulla di nientepocodimenoche George Clooney e Vasco Rossi, che saranno ospiti fissi) e nell’illuminazione, ma siamo ottimisti sulle sue potenzialità.

L’esordio è stato ottimo. In evidenza pasta a forno a 12 piani e senza ascensore (con Political Maniac e Br4d sugli scudi), melanzane e inevitabile Amaro del Capo. Insomma, ci voleva un classico calabro per l’inaugurazione e così è stato. Sabato prossimo in calendario salto di qualità, con cena a base di pesce, per la discesa di The Rethor.

Ringraziamo naturalmente chi ci ha dato la possibilità di ristrutturare la Lavanderia e di aprire questo nuovo spazio di gioia e di sollazzo. E speriamo, naturalmente, di avervi presto ospiti. Rigorosamente non paganti ma con bottiglia in mano al seguito. Tanto poi c’è il tugurio…