La strada verso Bisanzio…

by

“Me ne andavo l’altra sera, quasi inconsciamente,
giù al porto a Bosphoreion là dove si perde
la terra dentro al mare fino quasi al niente
e poi ritorna terra e non è più occidente:
che importa a questo mare essere azzurro o verde?”

(FG, Bisanzio)

Signori, si riparte. Il lungo cavalcavia dei Santi ci obbligava ad una scelta tempestiva e repentina per ridurre i traumi economici imposti dall’industria della vacanza. Mentre Rainwiz si arrovellava nella difficile scelta tra la Notte Bianca a Roma e Italia-Francia a Milano. Mentre Br4d organizzava la trasferta meneghina per vedere la rivincita della finale mondiale. Mentre Mukka oziava languida in compagnia del portatile sognando i minareti di Hagia Sophia. Mentre accadeva tutto questo la premiata ditta W4lls&Gab lavorava per la truppa e chiudeva l’affaire-Istanbul con celerità degna delle gambe bioniche di Pistorius.

hagia-sophia-01.jpg

La strada verso Bisanzio è ancora lunga. Così come lunga è la storia di questa città, di soli 86 anni più giovane di Roma. Incastonata in uno dei punti più strategici del globo, adagiata sulle rive dell’agitato Bosforo, la linea divisoria più affascinante del continente eurasiatico. Di qua il Mar Nero, di là l’allitterato Mar di Marmara. Sopra gli spifferi bulgari, sotto la nazione turca, di fronte l’odiata Grecia. Tuffarsi  nella storia romano-greca-bizantina, perdersi tra i minareti delle moschee islamiche e le cupole delle basiliche greco-ortodosse, seguire il profumo delle spezie nei bazar (e convincere Gab&Mukka che non si può tornare con tre valigie dopo essere partiti con uno zaino).

Bisanzio, Costantinopoli, Istanbul con l’accento sulla a. Un crocevia imprevedibile e imperdibile di storia, religione, civiltà. Ora sta provando ad affacciarsi all’Europa. Laicamente. Non sarà facile accettarli ed esserne accettati. Noi ci proviamo. Noi profeti del cazzeggio. E del kebab…

 P.S.: chiunque volesse unirsi a noi è ben accetto. A meno che non abbia nel portafogli una foto di Calderoli.

“Città assurda, città strana di questo imperatore sposo di puttana,
di plebi smisurate, labirinti ed empietà,
di barbari che forse sanno già la verità,
di filosofi e di etere, sospesa tra due mondi, e tra due ere…”

(FG, Bisanzio)

Annunci

5 Risposte to “La strada verso Bisanzio…”

  1. halfcharge Says:

    Nel mio immaginario Santa Sofia è uno dei luoghi più belli al mondo…

  2. Clara Says:

    Io lascio un messaggio in segreteria per br4d.
    Ascolta questo file, tutto…e trova le differenze;-)
    http://www.goear.com/listen.php?v=4b3fc92
    Bacio.
    C.

    Saludos a tottus.

  3. clara1976 Says:

    Yuppy!

  4. urigami Says:

    cioè ?? non ho capito… stai andando a bisanzio??

  5. valentina-ina-ina Says:

    @Mezzocarico: Santa Sofia E’ uno dei luoghi più belli del mondo! Davvero! Che invidia pazzesca…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: